Diario di una settimana di campo estivo in cascina Santa Brera

 

 

Lunedì 18 luglio
Stamattina abbiamo parlato delle regole e abbiamo fatto i disegni sulle regole che abbiamo deciso, poi abbiamo fatto un giro della fattoria: abbiamo visitato il frutteto, i maiali e le mucche e le galline e poi abbiamo conosciuto gli asini e siamo andati nell’orto a raccogliere le verdure per il pranzo. Abbiamo cucinato la pasta al pesto e i fiori di zucca dell’orto didattico fritti e anche il salame con il melone. Dopo pranzo abbiamo lavato i piatti e fatto il pane, abbiamo fatto il gioco della permacultura e poi una passeggiata con gli asini fino alla casetta nel bosco costruita dai bambini dei campi precedenti. Abbiamo raccolto dei legnetti e costruito le pistole a elastici. Poi abbiamo innaffiato l’orto didattico.

Martedì 19 luglio
Stamattina abbiamo fatto una passeggiata nel bosco con gli asini. Nella radura abbiamo giocato a Pesce in barile e a nascondino e raccolto le ortiche e il farinaccio che abbiamo usato poi per la frittata. Poi un gruppo ha cucinato il pranzo e un altro gruppo ha lavorato nell’orto e pulito gli asini. Dopo pranzo abbiamo riordinato e giocato, poi abbiamo fatto il dentifricio con il caolino. Poi siamo andati a raccogliere la frutta per la marmellata, ma si è messo a piovere forte e così siamo tornati sotto il porticato e abbiamo giocato ad “Arraffa” con i biscotti, per capire che stiamo sprecando troppe risorse naturali ma anche che le risorse sono distribuite in modo ingiusto tra i vari popoli, e poi abbiamo giocato al gioco dell’impronta ecologica, per capire che chi ha il “piede” più grande calpesta e distrugge più risorse della natura. Alla fine abbiamo giocato al gioco dell’orto.

Mercoledì 20 luglio
Stamattina abbiamo fatto la marmellata, il pane e il burro e poi la passeggiata con gli asini fino alla casetta. Alcuni bambini hanno provato a cavalcare gli asini e abbiamo fatto una partita a bandiera. Dopo pranzo abbiamo giocato, poi Paolo ci ha insegnato a riparare la camera d’aria di una bicicletta. Alcuni bambini sono andati a raccogliere le uova e hanno lanciato le verdure alle galline. Poi abbiamo innaffiato l’orto didattico, seminato l’aglio, tolto le erbacce e raccolto le coste e i fiori di zucca.

Giovedì 21 luglio
Stamattina abbiamo cucinato la pizza e le polpette di zucchine, poi abbiamo parlato delle api, osservato un melaro e preparato un unguento contro le scottature e la pelle screpolata a base di cera d’api e olio d’oliva, poi abbiamo parlato dei conflitti e ricostruito un conflitto che c’era stato tra noi per capire come si può affrontare senza picchiarsi e insultarsi. Dopo siamo partiti per il picnic con gli asini. Dopo mangiato abbiamo acceso un fuoco tra i sassi, poi l’abbiamo spento e siamo andati a fare il “bagno” in una risorgiva passando per un campo di mais. Poi abbiamo partecipato alla festa di compleanno di Francesca, una bambina che vive in cascina, e abbiamo giocato con le pistole ad acqua, e poi siamo andati nel frutteto a giocare a pesce in Barile e Bafa Bafa, dove i popoli di due pianeti diversi che hanno un linguaggio e tradizioni molto diverse devono imparare a convivere, perché uno dei due pianeti è stato distrutto dall’avidità dei suoi abitanti. Abbiamo anche curato l’orto didattico. i girasoli sono altissimi!

Venerdì 22 luglio
Stamattina abbiamo fatto una passeggiata con le bici fino alla radura e abbiamo giocato a pesce in barile, poi abbiamo preparato le lasagne che sono venute buonissime. Quelli che non cucinavano hanno fatto il giro degli animali. Nel pomeriggio abbiamo giocato a Tupamaros nel pratone e poi abbiamo fatto la caccia al tesoro (che era il cioccolato del commercio equo). Poi ci siamo occupati dell’orto didattico e quando è venuto buio abbiamo giocato nel frutteto ad “attacco al fortino” con le torce.

Sabato 23 luglio
Stanotte è venuto un temporale, ma per fortuna l’acqua non è entrata nelle tende. Stamattina abbiamo parlato dei nostri consumi, di come risparmiare l’acqua e di come la pubblicità ci convince spesso a comprare cose che non ci servono. Abbiamo inventato una pubblicità “demenziale” e abbiamo visto al computer il video “La storia delle cose” e altri che spiegavano cosa c’è dietro la produzione dell’acqua in bottiglia, dei prodotti per l’igiene personale e dei cosmetici e degli apparecchi elettronici. Nel pomeriggio abbiamo fatto una passeggiata nei campi di mais e abbiamo assaggiato le pannocchie.

Annunci

Informazioni su Praticare il Futuro

La cooperativa sociale Praticare il futuro nasce nel maggio 2011 per proporre a donne e bambini opportunità per sperimentare forme di economia equa, sostenibile e solidale. Vogliamo aiutare le madri a conciliare meglio l’attività lavorativa e quella familiare, offrendo servizi (doposcuola, campi estivi) da progettare e gestire in modo partecipato. Ma vogliamo anche aiutare i bambini e le bambine a crescere meglio, a contatto con la terra e con il loro territorio, imparando a prendersi cura di piante e animali, a produrre cibo, idee, giocattoli e opere d’arte, ad autogestirsi e a collaborare, a sviluppare un pensiero critico e a responsabilizzarsi verso se stessi, la comunità, il pianeta. E vogliamo aiutare le loro madri e le loro famiglie a creare un’economia di relazione, di scambi solidali di competenze e servizi.

Pubblicato il 26 luglio 2011, in bambini e bambine, CAMPI ESTIVI, laboratori di autocostruzione, VACANZE con tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: