“Primi passi verdi”: il primo libro in cui si parla di noi…

Esce per Altreconomia Edizioni:

Primi passi verdi”

Manuale per genitori e bimbi eco-sostenibili da 0 a 6 anni. Allattamento, pappe, pannolini, pulizie, vestiti, giochi e vacanze responsabili.

Un prezioso vademecum per tutte le mamme e i papà che vogliono far crescere il proprio bambino nel rispetto dell’ambiente e in modo naturale. Con la prefazione della “mamma antismog” Filippa Lagerbäck.

Niente di più naturale d’un bimbo. Ma per crescere una creatura in modo “sostenibile” bisogna avere le giuste informazioni. “Primi passi verdi” è un prezioso vademecum per i genitori che -senza dover diventare asceti e con buon senso- vogliono far crescere il proprio bambino -da 0 a 6 anni- sano e nel rispetto dell’ambiente. L’allattamento al seno, lo svezzamento senza pappe pronte, i pannolini lavabili, i vestiti essenziali, l’igiene naturale,mobili e giochi sani e sicuri e tante attività all’aria aperta, vacanze responsabili e tante altre piccole idee, ecosostenibili.

I nostri bambini hanno infatti un’impronta ecologica molto più pesante di quanto il loro innocuo aspetto possa far credere. Chi viene dalla “generazione ciripà” nota prima di tutto la montagna di pannolini usa e getta, di cui il piccolo produce circa una tonnellata, da avviare interamente all’inceneritore. E ogni banale pappa confezionata è rivestita di plastica, materiali accoppiati, vetro e cartone tutti da smaltire. Per non parlare della montagna di giocattoli -più o meno formativi e a volte diseducativi- di cui il bebè viene coperto fin dalla più tenera età.

Primi passi verdi” spiega perché il latte materno è l’alimento perfetto e -salvo casi eccezionali- tutte le donne possono allattare;quanto sia semplice sostituire gli omogeneizzati con le pappe biologiche fatte in casa, tutti i vantaggi dei pannolini lavabili rispetto a quelli usa e getta. Diciamo di sì dunque al riuso di giochi, vestiti, accessori, alle attività all’aria aperta, alle vacanze a piedi o in bicicletta, ai divertimenti sani, come le prime letture e note musicali. No invece al bagnetto con troppe bolle o alle pulizie di casa con prodotti chimici e pericolosi, agli oggetti usa-e-getta, alle mille cose inutili che il consumismo impone a genitori e nonni.

Un libro che permette di dare risposte chiare a domande che molti genitori si pongono: quanto si risparmia preparando le pappe in casa? Un bimbo può crescere sano se è vegetariano? Come si fa a comprare cibo e non solo attraverso i gruppi d’acquisto solidali? Un vero concentrato di dati, informazioni e pareri autorevoli che sfata molti luoghi comuni e spiega come non buttare via il neonato con l’acqua calda.

Prefazione di Filippa Lagerbäck, una mamma sensibile e impegnata sul campo nella difesa dell’ambiente con l’associazione Genitori Antismog e Ciclobby.

Primi passi verdi. Manuale per genitori e bimbi eco-sostenibili, da 0 a 6 anni: allatamento, pappe, pannolini, pulizie, vestiti, giochi e vacanze responsabili”, di Nicoletta Pennati e Rita Imwinkelried, 104 pagine, 5 euro. In vendita in libreria, nelle botteghe del commercio equo e sul sito web

Nicoletta Pennati e Rita Imwinkelried hanno una lunga esperienza come giornaliste, scrittrici e mamme, praticano stili di vita sostenibili, sono autrici di Eco Shopping (Sperling & Kupfer) e fondatrici del sito http://www.esseresostenibili.it

Da fine ottobre 2011 in libreria, il testo può essere acquistato anche nelle botteghe del commercio equo e solidale e sul sito di Altreconomia: http://www.altreconomia.it/libri


Annunci

Informazioni su Praticare il Futuro

La cooperativa sociale Praticare il futuro nasce nel maggio 2011 per proporre a donne e bambini opportunità per sperimentare forme di economia equa, sostenibile e solidale. Vogliamo aiutare le madri a conciliare meglio l’attività lavorativa e quella familiare, offrendo servizi (doposcuola, campi estivi) da progettare e gestire in modo partecipato. Ma vogliamo anche aiutare i bambini e le bambine a crescere meglio, a contatto con la terra e con il loro territorio, imparando a prendersi cura di piante e animali, a produrre cibo, idee, giocattoli e opere d’arte, ad autogestirsi e a collaborare, a sviluppare un pensiero critico e a responsabilizzarsi verso se stessi, la comunità, il pianeta. E vogliamo aiutare le loro madri e le loro famiglie a creare un’economia di relazione, di scambi solidali di competenze e servizi.

Pubblicato il 2 novembre 2011, in bambini e bambine, VACANZE con tag , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: