DIARIO SETTIMANA 2/6 LUGLIO

LUNEDI’
Mentre aspettavamo che tutti arrivassero, abbiamo fatto il pane, poi ci siamo presentati tutti, abbiamo parlato di quello che ci piacerebbe fare questa settimana, deciso le regole per la settimana e i turni della cucina e abbiamo fatto un giro della Cascina. Dopo pranzo abbiamo giocato ad “arraffa”, un gioco per capire i limiti delle risorse naturali e la loro distribuzione ingiusta tra i popoli della terra, e poi fatto una passeggiata nel bosco con le asine Sally, Tilla, Pasqualina, Ermes e Susi, e per merito di Piccola (cagnetta della Cascina) abbiamo pure trovato una tartaruga. Cercando su Internet abbiamo scoperto che era di terra. L’abbiamo messa nel terrario e le abbiamo dato della carne da mangiare, ma lei si è sepolta sotto la terra. Abbiamo anche raccolto dei legnetti per fare le pistole a elastici. Tornati in Cascina, alcuni hanno lavorato in falegnameria e altri nell’orto: abbiamo seminato zucche e zucchine.
 
MARTEDI’
Al mattino abbiamo fatto di nuovo la pasta per il pane e la pizza, poi abbiamo pulito il box della cavalla e le abbiamo messo l’aceto contro i tafani e l’abbiamo portata nel frutteto. Dopo ci siamo riuniti tutti insieme perché Elisa aveva trovato nei bagni un sacco di asciugamanini di carta buttati via senza che fossero stati usati, e dato che tra le regole ci siamo dati anche quella di non sprecare risorse (tra cui la carta), abbiamo deciso di usare il meno possibile gli asciugamanini e magari asciugarci le mani all’aria. Abbiamo anche parlato insieme di quello che volevamo fare durante la giornata. Abbiamo fatto una passeggiata con gli asini (Alissa e Bastian) e liberato la tartaruga (anche se aveva mangiato la carne che le avevamo dato), e raccolto le ortiche e il farinaccio per la frittata del pranzo. Dopo pranzo un gruppo ha fatto il giro degli animali mentre gli altri giocavano liberamente: abbiamo fatto la doccia ai maiali (che hanno bisogno di molta acqua, se no rischiano di morire di caldo) e raccolto le uova delle galline: quelle di un pollaio ne avevano fatte tantissime, le altre meno. Poi abbiamo giocato a “campo minato”, un gioco per capire il concetto di impronta ecologica, e siamo andati nel frutteto a raccogliere la frutta per la marmellata e ci siamo arrampicati sugli alberi. C’erano tante albicocce e prugne e Canapicchia (la cavalla) ci veniva dietro perché voleva compagnia). Poi abbiamo parlato delle api e osservato un telaino e un copricapo da apicultore, abbiamo manipolato la cera e fatto l’unguento di cera e olio che serve a cicatrizzare piaghe, ustioni, geloni ecc.
MERCOLEDI’
Per prima cosa abbiamo preparato la marmellata con la frutta raccolta ieri, poi abbiamo fatto una passeggiata con Sally, Tilla, Pasqualina e Susi verso la Cascina Cappuccina e abbiamo raccolto la malva, che serve a curare la tosse e il mal di denti. Al ritorno abbiamo preparato il pranzo e guardato le foto e letto le storie di bambini che vivono in paesi molto lontani e in modi molto diversi da noi, ma la cui sopravvivenza è messa a rischio dalla sparizione degli ambienti dove vivono, come la foresta tropicale. Abbiamo giocato e costruito le pistole a elastici e lavorato a turno in falegnameria (stiamo costruendo di tutto: spade, una pistola, un crocefisso, uno sgabello…) e nell’orto, preparando le aiuole per le semine.
 
GIOVEDI’
Al mattino abbiamo trapiantato zucche e zucchine, che sono già abbastanza grandi, e messo il concime (la cacca di Canapicchia). Poi siamo andati a osservare gli asini per capire come comunicano tra loro. I bambini più piccoli sono andati a raccogliere insetti e animaletti da mettere nel terrario e elementi naturali con cui fare un collage (hanno fatto la colla di acqua e farina), mentre i più grandi hanno imparato a costruirsi una lampada partendo da una lattina e usando i led, luci che durano tantissimo e permettono un grande risparmio di energia. Abbiamo anche guardato un documentario sul picco del petrolio e sul riscaldamento del clima, fatto un gioco sul differente consumo di energia di una ragazzina del Kenya e di un ragazzo italiano fatto un giro della Cascina per vedere come si producono lì energia e calore e parlato di energie rinnovabili, di autoproduzione di energia (per esempio, abbiamo usato un minipannello fotovoltaico per ricaricare la macchina fotografica) e di come ridurre il nostro consumo e usarla in modo più efficiente. Abbiamo cucinato i gnocchetti di grano saraceno con una salsa al formaggio e un’altra di lenticchie rosse e raccolto l’insalata nell’orto. Dopo pranzo un gruppo ha fatto il giro degli animali con Karamoko e un altro gruppo ha finito di costruire i vari oggetti in falegnameria. Abbiamo anche giocato alla “rete della permacultura” per capire i legami tra le piante e gli animali, compreso l’essere umano. Dopo la merenda abbiamo giocato nel frutteto a Bafa Bafa, un gioco dove gli abitanti di due pianeti devono inventarsi ognuno il suo linguaggio, poi si devono incontrare e capire come comunicare e come vivere insieme.
 
VENERDI’

Al mattino abbiamo preparato i panini per il picnic, poi i più grandi hanno fatto la caccia al tesoro, con tanti indizi che ricostruivano le esperienze che abbiamo fatto questa settimana e una prova finale in cui dovevamo usare l’olfatto, il gusto e il tatto per riconoscere cibi, erbe aromatiche e oggetti. Dovevamo imboccarci bendati e abbiamo riso un sacco, perché ci sporcavamo tutti! Mentre cercava i bigliettini, una squadra ha trovato un piccolissimo riccio, ancora con gli occhi chiusi, molto carino. L’abbiamo tenuto un po’ in una cassetta e poi l’abbiamo rimesso dove l’abbiamo trovato, sperando che la mamma lo recuperi. Intanto i più piccoli hanno lavorato con la pasta di sale. Poi abbiamo caricato la Sally con i panini e l’acqua e siamo andati al pratone a fare il picnic, ma a un certo punto ci siamo accorti che le asine erano sparite e le abbiamo ritrovate che mangiavano l’erba vicino a un campo di mais. Abbiamo giocato con il telone del pic nic a fare il lago tranquillo e agitato, la montagna, la vela, la culla, a far saltare le palline fatte con la cart adi alluminio dei panini, a un gioco che si chiama “i pesci nel lago” e un altro che si chiama “tutti quelli che come me…”. Dopo abbiamo esplorato il bosco, ci siamo arrampicati sugli alberi e abbiamo giocato a “mano contro chiappa”, e alla fine ognuno di noi ha detto quello che gli era piaciuto di più e quello che gli era piaciuto di meno di questa settimana. Poi siamo tornati in Cascina a far merenda e un signore che era venuto a ritirare i tappi di plastica raccolti dai bambini del doposcuola della Cascina ci ha raccontato di un progetto per costruire dei pozzi nelle scuole dell’Africa che vengono fatti funzionare con le giostre dei bambini, usando i soldi raccolti con il riciclaggio dei tappi. Poi abbiamo giocato a pallone e a un gioco in cui bisogna camminare solo sui fogli di carta, che però vengono tolti man mano e così ognuno deve decidere se collaborare con gli altri per salvarsi oppure no.

Annunci

Informazioni su Praticare il Futuro

La cooperativa sociale Praticare il futuro nasce nel maggio 2011 per proporre a donne e bambini opportunità per sperimentare forme di economia equa, sostenibile e solidale. Vogliamo aiutare le madri a conciliare meglio l’attività lavorativa e quella familiare, offrendo servizi (doposcuola, campi estivi) da progettare e gestire in modo partecipato. Ma vogliamo anche aiutare i bambini e le bambine a crescere meglio, a contatto con la terra e con il loro territorio, imparando a prendersi cura di piante e animali, a produrre cibo, idee, giocattoli e opere d’arte, ad autogestirsi e a collaborare, a sviluppare un pensiero critico e a responsabilizzarsi verso se stessi, la comunità, il pianeta. E vogliamo aiutare le loro madri e le loro famiglie a creare un’economia di relazione, di scambi solidali di competenze e servizi.

Pubblicato il 11 luglio 2012, in bambini, bambini e bambine, CAMPI ESTIVI, cascina bambini, laboratori di autocostruzione, VACANZE con tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: