DIARIO CAMPO ESTIVO 8/12 LUGLIO 2013

DSCN1493

LUNEDI’

Per prima cosa abbia fatto l’assemblea per presentarci, stabilire le regole di convivenza, decidere i responsabili delle asine, della cavalla, dell’orto e del cane, i turni di cucina, i turni di falegnameria e le cose da fare nella settimana. Poi abbiamo fatto il giro della cascina e dopo quelli del turno di cucina hanno preparato il pranzo e gli altri hanno fatto il pane. Dopo pranzo abbiamo fatto una passeggiata al prato sul fiume con la cavalla e con l’asina Alissa e il suo puledro Pablito e abbiamo cominciato ad addestrare Alissa a essere cavalcata. Abbiamo continuato la costruzione della casetta nel bosco,  giocato con l’altalena fatta di rami e cordini del fieno, giocato con Oscar (il cane), esplorato il prato e il bosco. Al ritorno abbiamo fatto merenda e poi alcuni hanno fatto falegnameria e altri si sono occupati dell’orto.

DSCN1360

MARTEDI’

Al mattino i responsabili hanno dato da bere all’orto, a Oscar, a Canapicchia e alle asine e hanno pulito il box di Canapicchia, poi siamo andati nel bosco con la cavalla e Alissa e Pablito e abbiamo fatto l’assemblea, giocato con la casetta, con i rami ecc. In Cascina poi alcuni hanno fatto il pane, altri i biscotti per la merenda e altri ancora hanno fatto falegnameria, mentre il turno di cucina pensava al pranzo. Nel pomeriggio siamo andati a raccogliere le uova, poi i grandi hanno giocato a Rosso e nero (un gioco in cui si possono scegliere strategie di competizione o di collaborazione e che ha suscitato grandi discussioni) e i piccoli hanno ascoltato storie dei bambini di altri paesi. Dopo la merenda abbiamo raccolto i frutti di bosco per la marmellata e alcuni hanno diserbato l’orto didattico.

DSCN1488

MERCOLEDI’

Stamattina un gruppo ha irrigato e diserbato i due orti didattici, un altro ha pulito il box della cavalla, altri ancora hanno pulito la stalla degli asini. Poi siamo andati a fare la passeggiata con Canapicchia, Tilla e Susi fino al pratone sul fiume e abbiamo fatto l’assemblea per decidere cosa fare oggi,  e dopo abbiamo giocato con Oscar, la cavalla e le asine, con i legni, la casetta e l’altalena. In Cascina un gruppo ha fatto falegnameria, un altro ha raccolto l’ortica e il farinaccio per la frittata e poi ha fatto il detersivo per i piatti con i limoni e l’aceto, un altro è andato a vedere gli alveari e ha parlato di api e il turno di cucina ha cucinato. Dopo pranzo alcuni hanno lavorato all’uncinetto (alcune bambine si stanno insegnando a vicenda a farsi i braccialetti), altri hanno modellato la cera e fatto l’unguento di cera e olio e altri hanno giocato liberamente. Dopo abbiamo fatto il burro per la merenda e poi abbiamo fatto il gioco delle sedie sia nella versione competitiva (che elimina man mano i bambini che non trovano posto) sia nella versione cooperativa (bisogna cercare di far sedere tutti ed è sempre più difficile, man mano che le sedie diminuiscono).  Dopo abbiamo fatto la merenda con il pane, il burro e la marmellata fatti da noi! E per finire abbiamo fatto nel frutteto la gara di parolacce inventate.

DSCN1418

GIOVEDI’

Al mattino i vari gruppi dei responsabili si sono occupati dei due orti, dell’acqua degli asini e della cavalla e della pulizia del box e della stalla degli asini, poi un gruppo ha fatto falegnameria e i bambini che si erano occupati di Canapicchia hanno fatto una breve passeggiata a cavallo, i piccoli hanno seminato e poi fatto i collage con semi e farine e i grandi hanno giocato ad “Arraffa” con le caramelle, discusso dell’eccessivo consumo di risorse naturali e della loro ingiusta distribuzione e poi guardato due documentari, uno sui bambini schiavi nelle piantagioni di cacao della Costa d’Avorio e un altro sui danni provocati dall’eccessivo consumismo. Nel pomeriggio abbiamo giocato, poi siamo andati alla radura sul fiume; i bambini iscritti al laboratorio sull’acqua hanno prelevato dei campioni d’acqua dal fiume, li hanno analizzati e hanno osservato la fauna e la flora delle rive e del Lambro e poi sono andati a vedere (e “toccare”) la risorgiva; gli altri hanno giocato a bandiera e a “campo minato”, un gioco per capire il concetto di impronta ecologica, e in Cascina hanno fatto il formaggio. Al ritorno abbiamo fatto merenda con pane, burro e marmellata fatti da noi.

DSCN1492

VENERDI’

Prima di tutto i vari responsabili hanno svolto i loro compiti e un gruppo ha preparato la pasta di pane per la pizza, poi abbiamo fatto la caccia al tesoro: ha vinto la squadra C di Alice due vasetti di crema alle nocciole del commercio equo, ma siccome anche le altre due squadre hanno finito il percorso i vincitori hanno deciso di dividere in parte il premio con loro. Poi un gruppo ha fatto falegnameria, il turno di cucina ha preparato la pizza e la torta salata e un altro gruppo ha finito il percorso sull’acqua, esaminando vari tipi di terreno per capire come si formano le risorgive e guardando un documentario sull’inquinamento da plastica del Lambro realizzato dai ragazzi del doposcuola della Cascina Santa Brera. Poi siamo andati in un pratone vicino alla Cascina a fare il picnic con Canapicchia, Alissa (che portava le provviste) e Pablito. Dopo pranzo abbiamo fatto l’assemblea finale, dove ognuno/a ha potuto dire cosa le era piaciuto o no del campo estivo, cosa aveva scoperto e imparato, cosa avrebbe continuato a fare e come avrebbe cambiato certe abitudini per rispettare di più l’ambiente e gli altri esseri viventi. Dopo abbiamo fatto una mini “battaglia di bottiglie” con l’acqua e siamo tornati in Cascina, dove abbiamo fatto merenda e giocato nel frutteto. Alla fine, saluti a tutti, con i “prodotti” della settimana: pane, burro, formaggio, marmellata, unguento di cera e olio, detersivo al limone, aglio dell’orto didattico…

Annunci

Informazioni su Praticare il Futuro

La cooperativa sociale Praticare il futuro nasce nel maggio 2011 per proporre a donne e bambini opportunità per sperimentare forme di economia equa, sostenibile e solidale. Vogliamo aiutare le madri a conciliare meglio l’attività lavorativa e quella familiare, offrendo servizi (doposcuola, campi estivi) da progettare e gestire in modo partecipato. Ma vogliamo anche aiutare i bambini e le bambine a crescere meglio, a contatto con la terra e con il loro territorio, imparando a prendersi cura di piante e animali, a produrre cibo, idee, giocattoli e opere d’arte, ad autogestirsi e a collaborare, a sviluppare un pensiero critico e a responsabilizzarsi verso se stessi, la comunità, il pianeta. E vogliamo aiutare le loro madri e le loro famiglie a creare un’economia di relazione, di scambi solidali di competenze e servizi.

Pubblicato il 23 luglio 2013, in bambini e bambine, CAMPI ESTIVI, cascina bambini con tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: