DIARIO CAMPO NATALIZIO E PROSSIMI APPUNTAMENTI

cropped-open-day-campi-estivi.jpg

SABATO 11 GENNAIO MATTINA

SCOPRIAMO IL MICROMONDO

Con Giuliana Piccolo, veterinaria socia della cooperativa, scopriamo il mondo delle piante e degli animali piccolissimi: andremo in giro a osservarli prima a occhio nudo, poi con la lente di ingrandimento, infine esaminando campioni al microscopio.

Per bambini dai 3 ai 13 anni. Costo: 12 euro a bambino/a. Orario: 10-12,30.

DSCN2913

SABATO 11 GENNAIO POMERIGGIO

PASSEGGIATA ASINE CAVALLA

Esploriamo i dintorni della Cascina, il bosco e il fiume in compagnia della cavalla Canapicchia e delle asinelle. Per bambini dai 3 ai 13 anni. Costo: 12 euro a bambino/a. Orario: 14,30-16,30.

DOMENICA 12 GENNAIO MATTINA

LABORATORIO TRACCE DEGLI ANIMALI

Con Erminia Mandarini, esperta del WWF, cercheremo le tracce che gli animali selvatici lasciano in giro (non solo impronte sul fango e sulla neve, ma anche penne, ossa, escrementi ecc.), impareremo a riconoscerle e proveremo a prendere il calco di un’impronta con il gesso).

Per bambini dai 4 ai 13 anni. Costo: 12 euro a bambino/a. Orario: 10,30-12.30.

DOMENICA 12 GENNAIO POMERIGGIO

LABORATORIO DI FALEGNAMERIA

Impariamo a costruire giocattoli e oggetti in legno. Per bambini da 4 a 13 anni. Costo: 15 euro a bambino/a. Orario: 14,30/17.

LUNEDI’ 13 GENNAIO: APERITIVO CULTURALE

STRADE SENZA USCITA

Il giornalista Roberto Cuda presenta il suo libro di denuncia sulle autostrade italiane, “Strade senza uscita L’abbraccio mortale tra banche, costruttori e politici sulle nuove autostrade italiane, al centro del più colossale spreco di denaro pubblico e privato” (Castelvecchi editore). Con aperitivo a offerta libera. Ore 18. Ingresso libero su prenotazione.

DSCN3115

DIARIO CAMPO NATALIZIO 2013-2014

LUNEDI’ 23 DICEMBRE: PRIMO GIORNO DI CAMPO NATALIZIO

Per prima cosa abbiamo fatto il pane con la pasta madre, che è venuto buonissimo! L’abbiamo mangiato a merenda e l’abbiamo anche portato a casa. Poi ci siamo riuniti in assemblea, ci siamo presentati, abbiamo deciso le regole e le cose da fare nella giornata. Abbiamo fatto il giro della cascina e seminato l’aglio nell’orto didattico, dopo aver diserbato. Poi abbiamo conosciuto le asine e la cavalla. Un gruppo ha pulito la stalla degli asini e un altro ha cucinato (polenta e spezzatino con lenticchie). Dopo pranzo abbiamo riordinato, giocato nell’aia, fatto il formaggio e raccolto delle pigne e dei rametti di abete con cui abbiamo realizzato degli scenari con alberelli e casette di cartone. Poi siamo andati a fare una passeggiata nel pratone con la cavalla Canapicchia, che però è scappata ed è tornata a casa perché non c’erano le sue amiche asine. Abbiamo fatto una prova di orientamento nel bosco e al ritorno siamo andati a coccolare e pulire le asine. Alla fine abbiamo fatto merenda.

MARTEDI’ 24 DICEMBRE: SECONDO GIORNO DI CAMPO NATALIZIO

Abbiamo finito di fare il formaggio, poi siamo andati a fare una passeggiata: a turno abbiamo cavalcato la cavalla Canapicchia e portato sotto mano l’asina Alissa, mentre suo figlio Pablito galoppava qua e là inseguito dal cane Oscar. Siamo arrivati fino alla radura sul fiume, siamo andati sulle altalene costruite con i rami e i cordini del fieno dai bambini dei campi estivi e poi siamo tornati in Cascina, abbiamo pulito la stalla e ci siamo occupati delle asine e della cavalla. Poi abbiamo fatto merenda e abbiamo costruito delle mangiatoie per gli uccelli usando bottiglie di plastica vuote. All’una siamo andati a casa.

VENERDI’ 27 DICEMBRE: TERZO GIORNO CAMPO NATALIZIO

Stamattina per prima cosa ci siamo occupati della cavalla e delle asine: abbiamo dato loro il fieno e l’acqua e pulito le stalle. Poi abbiamo fatto una passeggiata al pratone, abbiamo fatto le prove di orientamento nei boschi e cavalcato Ermes e Tilla. Al ritorno due bambine hanno cucinato il pranzo con Erminia e gli altri hanno lavorato in falegnameria. Dopo pranzo abbiamo fatto i biscotti, poi abbiamo dato l’acqua e il pane a Canapicchia e alle asine, ci siamo arrampicati sugli alberi e abbiamo lavorato nell’orto didattico, seminando ancora un po’ di aglio vicino ai cavoli. Poi abbiamo fatto merenda con tè e biscotti e raccontato due fiabe, una della Russia e un’altra della Spagna.

LUNEDI’ 30 DICEMBRE: QUARTO GIORNO DI CAMPO NATALIZIO

Questa mattina abbiamo dato l’acqua e il fieno e il mangime alle asine e alla cavalla, abbiamo pulito la stalla (ci siamo anche arrampicati sulle balle di fieno: è stato molto divertente!) e fatto la pasta per la pizza e il pane e poi abbiamo fatto l’assemblea in cui abbiamo discusso delle regole e delle cose da fare, perché c’erano dei bambini nuovi. Poi alcuni hanno fatto falegnameria e altri hanno preparato il pranzo. Dopo pranzo abbiamo riordinato e finito di lavorare in falegnameria, poi abbiamo fatto una passeggiata con le asine e la cavalla e alcuni di noi hanno montato Canapicchia. Nella radura ci siamo divertititi a saltare e fare acrobazie usando come “pedana” un tettuccio di plastica. Al ritorno abbiamo dato da mangiare mele e carote e il mangime agli animali e poi abbiamo fatto merenda.

MARTEDI’ 31 DICEMBRE: QUINTO GIORNO DI CAMPO NATALIZIO

Questa mattina abbiamo creato delle piccole opere d’arte usando le scatole del gorgonzola, petali di fiore, pigne e rametti. Poi abbiamo fatto una passeggiata con la cavalla Canapicchia e abbiamo cavalcato tutte. Lei è stata molto brava, non si è mai fermata a brucare! Abbiamo giocato nella radura, poi siamo tornate in Cascina e abbiamo governato gli animali: abbiamo dato loro fieno, mangime e acqua e abbiamo pulito la stalla. Abbiamo anche giocato ad arrampicarci sulle balle di fieno. Poi abbiamo fatto merenda con la frutta e ascoltato una fiaba del Marocco.

GIOVEDI’ 2 GENNAIO: SESTO GIORNO DEL CAMPO NATALIZIO

Appena arrivati abbiamo dato il fieno e l’acqua agli asini e alla cavalla e abbiamo pulito la stalla e ci siamo arrampicati sulle balle di fieno e paglia, poi siamo andati a togliere i fagioli dall’orto didattico. Abbiamo fatto una passeggiata al pratone con la cavalla Canapicchia e le asine Tilla e Ermes e abbiamo fatto le prove di orientamento nel bosco. Al ritorno un gruppo ha preparatoil pranzo e un altro ha fatto falegnameria. Dopo pranzo abbiamo imparato a farci ild entifricio da soli. Poi abbiamo finito di costruire dei birilli fatti con cartapesta e bottiglie di plastica: li abbiamo dipinti, poi abbiamo fatto delle palle di carta di giornale. Abbiamo anche giocato alla “staffetta dei rifiuti” per imparare a riciclare e abbiamo parlato del perché è importante ridurre, riutilizzare e riciclare i cosiddetti rifiuti, e come farlo. Abbiamo costruito delle palle con carta di giornale e scotch e abbiamo giocato ai birilli e poi a “mare”, un gioco africano tipo palla avvelenata. Poi abbiamo fatto merenda e abbiamo letto una fiaba marocchina e una fiaba delle Filippine.

VENERDÍ 3 GENNAIO: SETTIMO GIORNO DEL CAMPO NATALIZIO

Stamattina abbiamo dato l’acqua e il fieno alle asine e alla cavalla e pulito la stalla, e ci siamo anche divertiti ad arrampicarci e saltare sulle balle nel fienile. Dopo siamo andati a fare una passeggiata a cavallo e abbiamo cavalcato tutti la Canapicchia. Abbiamo portato anche le asine Tilla e Ermes (che però continuavano a scappare!) il cane Oscar. Abbiamo cucinato e dopo pranzo abbiamo riordinato. Poi abbiamo giocato a “indovina cos’è”: dovevamo indovinare (guardando, toccando o annusando) alcuni oggetti e abbiamo fatto sei punti su otto, giocando tutti in squadra insieme. Poi abbiamo parlato del fatto che stiamo usando troppe risorse naturali (e che al mondo alcune persone consumano troppo, altre troppo poco) e produciamo troppi rifiuti e cosa possiamo fare per consumare e sprecare meno. Abbiamo giocato al gioco dell’impronta ecologica per capire meglio questo concetto. Poi abbiamo provato ad arrampicarci in frutteto e salutato le asine e la cavalla e dopo abbiamo fatto merenda e letto una fiaba peruviana, “La cucarachita Martina”.

Annunci

Informazioni su Praticare il Futuro

La cooperativa sociale Praticare il futuro nasce nel maggio 2011 per proporre a donne e bambini opportunità per sperimentare forme di economia equa, sostenibile e solidale. Vogliamo aiutare le madri a conciliare meglio l’attività lavorativa e quella familiare, offrendo servizi (doposcuola, campi estivi) da progettare e gestire in modo partecipato. Ma vogliamo anche aiutare i bambini e le bambine a crescere meglio, a contatto con la terra e con il loro territorio, imparando a prendersi cura di piante e animali, a produrre cibo, idee, giocattoli e opere d’arte, ad autogestirsi e a collaborare, a sviluppare un pensiero critico e a responsabilizzarsi verso se stessi, la comunità, il pianeta. E vogliamo aiutare le loro madri e le loro famiglie a creare un’economia di relazione, di scambi solidali di competenze e servizi.

Pubblicato il 8 gennaio 2014, in bambini e bambine, CAMPI FESTIVI, cascina bambini, laboratori creativi, laboratori di autocostruzione, VACANZE con tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: