ECCO COSA STIAMO FACENDO IN CASCINA

DSCN3125

MARTEDI’ 7 GENNAIO 2014: TERZA LEZIONE DI ESPERIMENTI SCIENTIFICI

Abbiamo osservato i risultati degli esperimenti dell’ultimo incontro. I semi di fagiolo purtroppo non sono germogliati ma sono marciti, per eccesso di acqua, a parte quello lasciato senz’acqua che si è seccato, dal che abbiamo dedotto che l’acqua è indispensabile per far germogliare un seme, purché non sia troppa. Ripeteremo l’esperimento.

I vari campioni di terra che avevamo messo nell’acqua e sale si sono comportati in modo diverso: la terra del bosco era nettamente separata dall’acqua e divisa in due strati, quindi è quella a grana più grossa; la terra dell’orto era una via di mezzo, con un sottile strato d’acqua; la terra del frutteto era completamente mescolata all’acqua, quindi è quella più fine.

Abbiamo anche preparato i vetrini e osservato al microscopio i vari materiali lasciati nei terreni di coltura: i granelli di terra si vedevano molto bene e anche la foglia di cavolo, che si è seccata, ma non abbiamo visto batteri.

Infine, abbiamo fatto degli esperimenti con i magneti: abbiamo visto che la carica positiva e quella negativa si attraggono, mentre due cariche uguali si respingono; che un magnete può attirare uno spillo e la polvere di ferro, che si raccoglie ai due poli formando strani disegni; che il magnetismo agisce anche attraverso l’acqua (attirando dall’esterno un fermaglio metallico immerso in un bicchiere, mentre non agisce su una pallina di plastica) e attraverso la carta, facendo muovere un fermaglio messo dall’altro lato del foglio.

LUNEDI’ 6 GENNAIO 2014: FESTA DELLA BEFANA

Per cominciare abbiamo tagliato le fettine di mele da abbrustolire nel forno e abbiamo sgusciato le arachidi. Poi siamo andate a raccogliere i rametti nel bosco in compagnia dei cani e della cavalla Canapicchia e siamo anche andati a salutare gli asinelli e i maiali. Dopo abbiamo costruito con i rametti e i cordini del fieno le scopine della befana e abbiamo preparato il croccante di arachidi e quello di sesamo. Alla fine ci siamo travestite da befane con gli occhiali e il naso finto di cartoncino e i foulard fatti con stoffa di recupero e sporcati con il fango. Ci siamo divertiti un bel po’!

SABATO 11 GENNAIO: PASSEGGIATA CON ASINE E CAVALLA

Abbiamo imparato a dare da mangiare alle asine e alla cavalla Canapicchia e le abbiamo strigliate. Erano molto affettuose e curiose, ci venivano incontro e ci annusavano. Poi abbiamo messo loro le capezze e abbiamo portato Canapicchia, Tilla, Alissa e il piccolo Pablito a fare una passeggiata fino a una radura sul Lambro. Abbiamo anche provato a cavalcare Tilla e Alissa.

DSCN3155

DOMENICA 12 GENNAIO: LABORATORIO DI FALEGNAMERIA

Appena arrivati, i bambini hanno dato le mele alla cavalla e poi si sono messi a lavorare: Sandra ha spiegato le regole della falegnameria e ognuno ha deciso cosa costruire e in che modo procedere. Giuseppe ha fabbricato un robot, Chiara un tavolino e Niccolò una spada. Hanno segato, limato e inchiodato e alla fine si sono portati a casa le cose che avevano creato. E’ stato impegnativo ma divertente e alla fine erano tutti e tre molto soddisfatti.

MARTEDI’ 14 GENNAIO: QUINTO INCONTRO DEL CORSO DI ESPERIMENTI SCIENTIFICI

Per prima cosa abbiamo dipinto di rosso e di giallo due scatole uguali, chiuse da coperchi, per un esperimento sul comportamento animale: volevamo scoprire se i cani vedono i colori. Mentre le scatole asciugavano, abbiamo osservato e aperto dei bozzoli di bachi da seta e abbiamo parlato di come i bruchi si trasformano in farfalle e di come i bozzoli dei bachi si trasformano in seta. Poi abbiamo fatto degli esperimenti sul magnetismo: abbiamo costruito una bussola con un ago magnetizzato posto su una fettina di tappo di sughero messo in un piattino pieno d’acqua, abbiamo osservato la polarizzazione della limatura di ferro intorno ai poli di un magnete, abbiamo spostato un magnete lungo un labirinto usando un altro magnete e abbiamo sollevato in aria usando, un magnete, un fermaglio legato a un filo fissato al tavolo con lo scotch.

Poi abbiamo fatto l’esperimento con le scatole colorate: per dieci volta abbiamo fatto vedere al cane in quale scatola nascondevamo un pezzo di pane, poi lo facevamo uscire dalla stanza, a volte spostavamo la scatola e altre volte no, e quando facevamo rientrare il cane osservavamo in quale scatola cercava il pane. Abbiamo visto che quasi sempre si orientava in base alla posizione della scatola, mai in base al colore. Ne abbiamo dedotto che i cani non riconoscono il giallo e il rosso.

 

Annunci

Informazioni su Praticare il Futuro

La cooperativa sociale Praticare il futuro nasce nel maggio 2011 per proporre a donne e bambini opportunità per sperimentare forme di economia equa, sostenibile e solidale. Vogliamo aiutare le madri a conciliare meglio l’attività lavorativa e quella familiare, offrendo servizi (doposcuola, campi estivi) da progettare e gestire in modo partecipato. Ma vogliamo anche aiutare i bambini e le bambine a crescere meglio, a contatto con la terra e con il loro territorio, imparando a prendersi cura di piante e animali, a produrre cibo, idee, giocattoli e opere d’arte, ad autogestirsi e a collaborare, a sviluppare un pensiero critico e a responsabilizzarsi verso se stessi, la comunità, il pianeta. E vogliamo aiutare le loro madri e le loro famiglie a creare un’economia di relazione, di scambi solidali di competenze e servizi.

Pubblicato il 16 gennaio 2014, in bambini e bambine, cascina bambini con tag , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: