CAMPO ESTIVO 11-14 AGOSTO

DIARIO DELLA SETTIMANA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

LUNEDI’
Questa mattina abbiamo irrigato l’orto didattico e raccolto fiori di zucca, cetrioli e pomodori, poi abbiamo fatto l’assemblea iniziale per decidere regole, attività e turni di cucina e il giro della fattoria, abbiamo governato la cavalla e poi un gruppo ha fatto falegnameria e un altro ha preparato il pranzo (fiori di zucca fritti, pasta pomodoro e prosciutto, uova ripiene di tonno e maionese vegana, primosale fatto da noi, pomodori e cetrioli). Dopo pranzo quelli di falegnameria hanno finito e poi abbiamo fatot il pane e una passeggiata con Canapicchia al pratone, e due bambini l’hanno cavalcata senza sella. Abbiamo prezo due cavallette e un rospetto e li abbiamo messi nel terrario e abbiamo anche giocato a “mare” con una palla di carta. Al ritorno in cascina abbiamo dato forma e messo a cuocere il pane e poi abbiamo giocato a Bafa Bafa: i popoli di due pianeti si inconrano e devono imparare a decifrare il linguaggio dell’altro. Poi abbiamo fatto merenda con yogurt, latte, pane, burro e composta di mele.

MARTEDI’
Appena arrivati ci siamo occupati degli animali e dell’orto e abbiamo raccolto le mele nel frutteto; dopo una breve assemblea siamo andati alla risorgiva passando attraverso un campo di mais. E’ stata proprio una bella avventura… In risorgiva abbiamo giocato a lanciare legnetti a Oscar e abbiamo risalito un po’ il corso del ruscello, ma bisognava stare attenti a non impantanarsi. Lungo il percorso abbiamo raccolto ortica e farinaccio. Al ritorno un gruppo ha imparato a cucire borse e portaoggetti in stoffa imbottita e un altro ha preparato le tagliatelle di farinaccio e ortica. Molto buone! Poi abbiamo giocato e dopo abbiamo iniziato a fare il sapone cuocendo cenere e acqua e abbiamo preparato la composta di mele, che poi abbiamo mangiato a merenda col nostro pane. Abbiamo anche fatto il gioco “Campo minato”, che serve a imparare il concetti di impronta ecologica.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

MERCOLEDI’
Stamattina abbiamo irrigato l’orto, tolto le erbacce e seminato la lattuga. Poi abbiamo dato l’acqua alle asine e pulito il box della cavalla e siamo andati a fare una passeggiata, anche se piovigginava: abbiamo montato a turno Canapicchia e Tilla. In Cascina abbiamo fatto merenda, poi abbiamo finito di preparare il sapone aggiungendo amido di mais e olio di oliva scaldato. Poi abiamo preparato il pane e il burro per la merenda. Dopo pranzo abbiamo riordinato, poi letto alcune storie dei “Raccontatori riuniti SPA” e poi lavorato sul tema dei diversi punti di vista con disegni doppi e tripli, cartine geografiche non eurocentriche e un brano sui “Papalagi” (gli europei degli anni Trenta descritti da un capo dele isole Samoa, che sembrano dei primitivi, e infatti abbiamo fatto fatica a riconoscerci!). Alla fine abbiamo fatto merenda con il pane, il burro e la marmellata fatti da noi.

GIOVEDI’
Stamattina abbiamo raccolto cetrioli, pomodori e zucchine nell’orto e diserbato, fatto l’assemblea, accudito la cavalla e le asine e poi siamo andati a fare una passeggiata con Canapicchia e Oscar alla radura sul fiume, dove abbiamo giocato a strega comanda pianta (per imparare a riconoscere le erbe spontanee) e raccolto cavallette e altri animaletti e anche una farfalla da guardare al microscopio. In Cascina abbiamo preparato il pranzo e finito di fare il sapone (l’abbiamo cotto e frullato, ma purtroppo Sandra ci ha messo dell’altro olio senza accorgersi che era rancido e quindi è venuto puzzone, anche se abbiamo provato ad aggiungerci olio essenziale di arancio, limone, menta ma non è servito). Dopo pranzo abbiamo riordinato e giocato e pi abbiam osservato mlte cose al microscopio: ali di insetti, frammenti di foglie, pezzetti di vespaio, il sangue… Dopo abbiamo fatto merenda e alla fine ci siam salutati.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Annunci

Informazioni su Praticare il Futuro

La cooperativa sociale Praticare il futuro nasce nel maggio 2011 per proporre a donne e bambini opportunità per sperimentare forme di economia equa, sostenibile e solidale. Vogliamo aiutare le madri a conciliare meglio l’attività lavorativa e quella familiare, offrendo servizi (doposcuola, campi estivi) da progettare e gestire in modo partecipato. Ma vogliamo anche aiutare i bambini e le bambine a crescere meglio, a contatto con la terra e con il loro territorio, imparando a prendersi cura di piante e animali, a produrre cibo, idee, giocattoli e opere d’arte, ad autogestirsi e a collaborare, a sviluppare un pensiero critico e a responsabilizzarsi verso se stessi, la comunità, il pianeta. E vogliamo aiutare le loro madri e le loro famiglie a creare un’economia di relazione, di scambi solidali di competenze e servizi.

Pubblicato il 5 settembre 2014, in bambini e bambine, CAMPI ESTIVI con tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: