GIRO DELLA FATTORIA – 17 gennaio 2016

Questa mattina abbiamo visitato la fattoria iniziando dall’orto didattico accudito dai bambini. Abbiamo osservato che nell’orto ci sono le prode che vengono coltivate e il sentieri, dove possiamo camminare senza danneggiare le verdure coltivate; abbiamo visto che in inverno non ci sono tante verdure coltivate, c’era solo il cavolo cappuccio viola, le erbette e i porri.

Siamo andati a visitare la falegnameria dove durante i laboratori ed i campi festivi i bambini costruiscono oggetti in legno.

Siamo quindi passati al frutteto dove abbiamo visto gli alberi tutti spogli per l’inverno e abbiamo raccolto il bamboo per portarlo agli asini di cui sono molto ghiotti. Lo abbiamo caricato su una carriola e legato con una corda in modo che non cadesse.

Siamo anche passati a vedere l’orto della cascina, il tunnel freddo (serra), le mucche ed i loro vitellini, la stalla degli asini con il suo fieno e paglia appena messi e profumati, le galline ed i galli sui loro pollai/carri e, finalmente, siamo arrivati dagli asini e dalla cavalla Canapicchia.

Abbiamo subito scaricato il bamboo che hanno iniziato a mangiare avidamente. Avevamo anche le carrube per canapicchia, mele, carote e mandarini per tutti. Anche Elianto ha mangiucchiato quaclhe pezzettino di mela e per la prima volta anche di carota!

A quasto punto erano già le 12.30, tutti avevamo fame, il vento era aumentato, eravamo anche un pò infreddoliti e siamo andati tutti a pranzo!

foto 5

Annunci

Informazioni su Praticare il Futuro

La cooperativa sociale Praticare il futuro nasce nel maggio 2011 per proporre a donne e bambini opportunità per sperimentare forme di economia equa, sostenibile e solidale. Vogliamo aiutare le madri a conciliare meglio l’attività lavorativa e quella familiare, offrendo servizi (doposcuola, campi estivi) da progettare e gestire in modo partecipato. Ma vogliamo anche aiutare i bambini e le bambine a crescere meglio, a contatto con la terra e con il loro territorio, imparando a prendersi cura di piante e animali, a produrre cibo, idee, giocattoli e opere d’arte, ad autogestirsi e a collaborare, a sviluppare un pensiero critico e a responsabilizzarsi verso se stessi, la comunità, il pianeta. E vogliamo aiutare le loro madri e le loro famiglie a creare un’economia di relazione, di scambi solidali di competenze e servizi.

Pubblicato il 24 gennaio 2016 su bambini, bambini e bambine. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: