LABORATORIO PITTURA NEL FRUTTETO – 13 MARZO 2016

Ogni bambino ha preso la propria tavolozza e, dopo aver caricato sulla carriola tutto quello che serviva per dipingere, ci siamo incamminati verso il bordo del frutteto. Qui abbiamo lasciato a terra i materiali e tutti insieme siamo andati a osservare vari luoghi della Cascina, per decidere dove avremmo dipinto. Nel frutteto abbiamo ammirato la parte delle viti, poi ci siamo avviati sotto le piante da frutto per osservare le piccole genne verdi e tenere, e abbiamo visto l’unico albero tutto fiorito con ciuffetti di piccolissimi petali giallini, vicino al quale c’era un accatastamento di rami tagliati dove, ha raccontato Loredana (che gestiva il laboratorio), abita un leprottino.

Cammimando per avviarci verso gli orti e le mucche, abbiamo notato i fili d’erba, i fiori viola e i piccolissimi fiori azzurrini. A un certo punto ci siamo fermati: di fronte avevamo gli orti con lo sfondo della cascina, girandoci avevamo davanti a noi altri orti e dietro con le mucche sdraiate a terra a riposare.
I bambini hanno deciso che volevano dipingere gli alberi da frutto, così ci siamo sistemati in frutteto coi materiali. L’unica regola era: ogni pennello appartiene a un colore, per cui si usa e poi si rimette nel suo colore. I bambini lavoravano molto concentrati; i genitori li osservavano da lontano.

Quando tutti hanno concluso abbiamo raccolto i lavori e chiamato i genitori. Ogni bambino era invitato a dare un titolo al suo disegno, quindi la chiave di lettura per leggere il suo lavoro e non “dire le cose che aveva disegnato”. I primi bambini erano un po’ imbarazzati dalla richiesta, quindi hanno raccontato il loro disegno; altri si sono emozionati, dovendo parlare davanti a tanti genitori; altri ancora, con maestria, hanno titolato il loro lavoro, come “La fattoria”, “Il frutteto”; uno ha racconato la storia del leprotto nascosto nel groviglio dei rami tagliati.

I genitori hanno ascoltato con interesse e infine appaudito.

DSCN1136

Annunci

Informazioni su Praticare il Futuro

La cooperativa sociale Praticare il futuro nasce nel maggio 2011 per proporre a donne e bambini opportunità per sperimentare forme di economia equa, sostenibile e solidale. Vogliamo aiutare le madri a conciliare meglio l’attività lavorativa e quella familiare, offrendo servizi (doposcuola, campi estivi) da progettare e gestire in modo partecipato. Ma vogliamo anche aiutare i bambini e le bambine a crescere meglio, a contatto con la terra e con il loro territorio, imparando a prendersi cura di piante e animali, a produrre cibo, idee, giocattoli e opere d’arte, ad autogestirsi e a collaborare, a sviluppare un pensiero critico e a responsabilizzarsi verso se stessi, la comunità, il pianeta. E vogliamo aiutare le loro madri e le loro famiglie a creare un’economia di relazione, di scambi solidali di competenze e servizi.

Pubblicato il 16 marzo 2016 su Uncategorized. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: