RESOCONTO LABORATORIO ASINE CAVALLA _ 2 APRILE 16

Al laboratorio di questa mattina hanno partecipato molti bambini e bambine, tra cui un gruppo di amici di una bimba che festeggiava il compleanno. Mentre andavamo al pascolo ci siamo fermati a visitare le galline nei loro pollai mobili e abbiamo dato loro un po’ di pane secco. Poi abbiamo raggiunto gli equini al pascolo: ci siamo lasciati annusare, in modo che facessero a modo loro conoscenza con noi, e un bambino che ha adottato Tilla, Giuseppe, ce le ha presentate. Abbiamo fatto conoscenza “naso a naso”, com’è nello stile equino, e abbiamo imparato quali coccole gli piacciono. I puledrini si rincorrevano per il pascolo e mamma Tilla dietro, per proteggere il suo piccolo che ha solo una settimana (ma ha una barba da adolescente!). Abbiamo dato loro loro pane secco e foglie di cavolo (apprezzate solo da Canapicchia). Li abbiamo strigliati e abbiamo imparato come si portano con la lunghina. Poi abbiamo giocato a “strega comanda asino”, per imparare i nomi, e a “un due tre stella” con Canapicchia e l’asina Susi, Naturalmente ha vinto Canapicchia: non per niente era una cavalla da corsa! Susi invece si impuntava, da brava asina. Dopo due ore li abbiamo salutati e sulla via del ritorno non abbiamo mancato di fare un salutino anche alle mucche.

DSCN1391

Annunci

Informazioni su Praticare il Futuro

La cooperativa sociale Praticare il futuro nasce nel maggio 2011 per proporre a donne e bambini opportunità per sperimentare forme di economia equa, sostenibile e solidale. Vogliamo aiutare le madri a conciliare meglio l’attività lavorativa e quella familiare, offrendo servizi (doposcuola, campi estivi) da progettare e gestire in modo partecipato. Ma vogliamo anche aiutare i bambini e le bambine a crescere meglio, a contatto con la terra e con il loro territorio, imparando a prendersi cura di piante e animali, a produrre cibo, idee, giocattoli e opere d’arte, ad autogestirsi e a collaborare, a sviluppare un pensiero critico e a responsabilizzarsi verso se stessi, la comunità, il pianeta. E vogliamo aiutare le loro madri e le loro famiglie a creare un’economia di relazione, di scambi solidali di competenze e servizi.

Pubblicato il 4 aprile 2016 su Uncategorized. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: