MANINE IN PASTA: FACCIAMO IL PANE

DOMENICA 6 NOVEMBRE 2016

Una domenica mattina ricca di cose da fare quella che ci aspetta in Cascina!

Siamo qui con mamma e papà per provare a fare il pane. Erminia e Giulia ci accolgono nel salone e ci presentano subito gli ingredienti – farina, lievito, sale, zucchero, acqua e olio – tutti da toccare, annusare, guardare. Ci mettiamo subito al lavoro, mentre le educatrici ci raccontano che il lievito fa gonfiare la pasta e che non va molto d’accordo con il sale. Davanti a noi incominciamo a contare i pugnetti di farina che ci servono per fare un panino e poi aggiungiamo il resto all’interno del nostro piccolo vulcano di farina. Con la punta delle dita mescoliamo, chi pazientemente e chi più velocemente. Qualcuno di noi non smette più di assaggiare la farina con lo zucchero. Qualcuno si gusta l’olio. Poi impastiamo, e ognuno a suo modo riesce a fare una palla che poi scegliamo di farcire con uvette, semi o origano. Le uvette sono perfette per fare occhi, naso e bocca per le faccine di pane! Poi portiamo tutto nel forno e aspettiamo che si cuocia.

Mentre il profumo del pane si spande per la stanza, con Erminia e Giulia scopriamo altri tipi di farine: di mais, di farro, di castagne e i chicchi dai quali provengono. Viene poi il momento di ascoltare la storia della Gallina Rossina, che incontra un chicco di grano e se ne prende cura. Alla fine anche noi, dopo aver cantato insieme in cerchio, seminiamo i chicchi del grano. Ci rincontremo sicuramente quando le piantine inizieranno a spuntare!

facciamo il paneimg_4912

Annunci

Informazioni su Praticare il Futuro

La cooperativa sociale Praticare il futuro nasce nel maggio 2011 per proporre a donne e bambini opportunità per sperimentare forme di economia equa, sostenibile e solidale. Vogliamo aiutare le madri a conciliare meglio l’attività lavorativa e quella familiare, offrendo servizi (doposcuola, campi estivi) da progettare e gestire in modo partecipato. Ma vogliamo anche aiutare i bambini e le bambine a crescere meglio, a contatto con la terra e con il loro territorio, imparando a prendersi cura di piante e animali, a produrre cibo, idee, giocattoli e opere d’arte, ad autogestirsi e a collaborare, a sviluppare un pensiero critico e a responsabilizzarsi verso se stessi, la comunità, il pianeta. E vogliamo aiutare le loro madri e le loro famiglie a creare un’economia di relazione, di scambi solidali di competenze e servizi.

Pubblicato il 17 novembre 2016, in ludoteca, ludoteca rurale con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: