Archivi categoria: scuola in fattoria

La scuola in fattoria al Convegno del CNIS “Le competenze del successo”

1° OTTOBRE 2016

Oggi due ragazzi della scuola in fattoria hanno partecipato, con le loro maestre Loredana e Sandra al convegno del Cnis, il Coordinamento nazionale insegnanti specializzati al sostegno,all’Unviersità di Pavia, sul tema “Le competenze per il successo”.
Miriam e Giuseppe hanno raccontato alcuni aspetti del lavoro fatto con Loredana sulla ideazione e preparazione del pranzo; il tutto inizia con quanto ci offre l’orto didattico progettato e gestito dai ragazzi stessi, in modo da cucinare quanto è presente in cascina; prosegue la condivisione del menu che comprende primo, secondo, contorno e merenda, dove per ogni tipologia di piatto viene stimata la quantità, il peso e i costi di ogni ingrediente; la verifica di quanto stimato avviene nella preparazione del cibo, infine il riordino. Questo compito “autentico” e indispensabile, mette in gioco molteplici aspetti della compempetenza: l’aspetto conoscitivo relativo alle operazioni logico-matematiche, l’aspetto operativo relativo alle abilità, l’aspetto emotivo-civico relativo al modo di lavorare, all’attenzione e persistenza sul compito, alla colaborazione e al coordinamento tra le persone, oltre che la responsabilità etica della cura delle cose che facciamo.
E’ stato brevemente illustrato anche il lavoro svolto con Sandra, che quest’anno ha riguardato la costruzione di una mappa di collegamenti tra grandi problemi globali – il terrorismo, le guerre, le migrazioni, il riscaldamento globale, la crisi delle risorse naturali, l’aumento delle disuguaglianze – e tra questi e la nostra vita quotidiana. Dall’analisi della paura e del senso di impotenza siamo passati a quello del nostro stile di vita e dei nostri consumi, che influiscono sui problemi globali molto più di quanto immaginiamo. Abbiamo quindi deciso di ricostruire la “carta d’identità” sociale e ambientale che consumiamo abitualmente e abbiamo scelto Estathè e Nutella, entrambi prodotti dalla Ferrero, mettendoli a confronto con due prodotti del commercio equo e solidale, Bio Cajita e Friotè. Ma come trovare le informazioni, sapendo che “quello che non sappiamo non esiste” e quindi non entra a far parte della nostra visione del mondo? E come facciamo a sapere se sono attendibili? Come passare poi dall’informazione alla riflessione-azione, per fare scelte di consumo più consapevoli e verificarne l’efficacia? Il risultato di questo processo è stato un cartellone informativo per i bambini e i genitori che frequentano la Cascina.
La nostra relazione è stata accolta con molto interesse e applaudita a lungo dai numerosi insegnanti e studenti universitari presenti in sala.

foto-5

Annunci

27 maggio ore 17.00 Incontro chiusura Agriscuola in Cascina

Venerdi 27-5-2016 ci sarà l’incontro di chiusura dell’agriscuola in cascina Santa Brera e la presentazione dell’anno scolastico a venire:

  • dalle ore 17 alle 18, i ragazzi che hanno seguito l’ agriscuola nell’anno 2015-2016 presentano il loro personale Curricolo Extrascolastico, che viene presentato alle scuole degli stessi ragazzi, le quali, grazie alle recenti normative, dovrebbero accoglierlo.
  • dalle ore 18 alle 19, si progetta per l’anno prossimo! Verrano presentate le idee per come potrebbe essere l’agriscuole per l’anno 2016-2017.

Se poi vogliamo cenare insieme con una pizza, basta prenotarsi Tel. 340 5343502. Ci troviamo nel salone della Coop Praticare il Futuro.

In quanti modi si può fare scuola?

Dalla musica alle lingue, dall’educazione alla libertà al rifiuto dello zaino.
Leggiamolo sulla rivista dei Giovani Genitori di settembre 2015:

Tanti mo(n)di di scuola

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: