La mia scuola a impatto lieve

RIDURRE I RIFIUTI – SCUOLA MEDIA BRUGHERIO
26 FEBBRAIO 2016

Oggi alcune socie educatrici della Cooperativa sono andate in una scuola media di Brugherio per un incontro all’interno di un percorso sulla riduzione dei rifiuti nell’ambito del progetto “La mia scuola a impatto lieve”, in cui una o più classi individuano un aspetto dello stile di vita scolastico che vogliono modificare (per esempio qualità e quantità del cibo consumato alla mensa, uso dell’energia o dell’acqua o, appunto, produzione di rifiuti), approfondiscono il tema con il nostro aiuto e infine fanno e poi realizzano proposte per ridurre l’impatto ecologico della loro classe-scuola per quell’aspetto e ne controllano i risultati.

I ragazzi, due classi di prima media, avevano pesato per otto settimane i rifiuti prodotti (secco non riciclabile, carta e plastica) e registrato gli errori di raccolta differenziata. All’inizio abbiamo guardato insieme dieci minuti di un documentario sulla dispersione della plastica nell’ambiente e sulle “isole galleggianti” (grandi come piccoli continenti) di plastica nell’oceano Pacifico, poi abbiamo giocato alla “staffetta dei rifiuti” – una classe contro l’altra – per valutare la loro competenza nella raccolta differenziata e in seguito abbiamo selezionato alcuni rifiuti riutilizzabili (bottiglie di plastica, vasetti di yogurt, carta di giornale, scampoli di stoffa, tappi di sughero ecc.) e i ragazzi, divisi in gruppi, hanno progettato diversi modi possibili di riutilizzo. Tutte le idee buone sono state registrate su un cartellone. Abbiamo inquadrato poi il problema dei rifiuti a livello mondiale, europeo e italiano, parlato di discariche e inceneritori, illustrato i vantaggi del riciclaggio e parlato di riduzione e riutilizzo. Tre i principi base: siamo tutti responsabili dei rifiuti che produciamo; i rifiuti si possono trasformare in risorse; la “spazzatura” non può aumentare in modo esponenziale ma deve essere reinserita nel ciclo biologico naturale e l’obiettivo dev’essere ridurre a zero, o quasi, la parte non riciclabile.

Per finire, i ragazzi hanno proposto varie azioni per ridurre, riusare e riciclare il più possibile i rifiuti prodotti a scuola. Le proposte dovranno essere sperimentare e la loro efficacia misurata. Vi terremo al corrente dei risultati!
DSCN1024

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: